Ma che cosa diavolo vuole il popolo del web dall’arte contemporanea?

Il mio, come avrete vagamente intuito, è un blog di settore (detto alla blogger) e questo settore è l’arte contemporanea.

E che faccio io per cercare di capire cosa un utente possa volere dal mio blog o da un altro qualunque, sempre di settore, s’intende?

Me ne vado a zonzo, in giro per altri blog/siti d’arte e mi pongo, appunto questa domanda: ma che cosa diavolo vuole il popolo del web dall’arte contemporanea?

Come risolvere l’enigma della World Wide Sphinx? L’illuminazione mistica mi avvolge: ma certo! Il popolo del web sono io.

All’improvviso scopro che io stessa, sì, che sono (non amo questa definizione, anche perché non è del tutto vera, ma per capirci) un’addetta ai lavori, non appena mi si spalanca davanti la finestra del primo di questa interminabile serie di siti, mi sento persa. Abbandonata. Di più. Disperata.

Forse è capitato anche a voi.

Non mi sento accolta, ma perduta, disorientata. Tutte le scritte in inglese, date, sigle “sgnaps”, “sfrunz”, “yeah man!”, cioè chiudo ancora prima di vedere. Ma non perché siano fatti male, capiamoci.

E’ come una caduta libera, la mia, attraverso i diversi stati d’animo: prima viene la soggezione, poi l’imbarazzo e infine la vergogna di aver anche solo minimamente pensato di mettere piede in un posto del genere! E allora mi arrabbio con me stessa e mi rimprovero acidamente: ma come ti sei permessa? che cosa ci fai qui? ma…ma che davvero fai? Non ne sei all’altezza, tzè.

Eppure non è un mondo nuovo, per me.

Figuriamoci una persona che un bel giorno, dopo aver acchiappato, di sfuggita in Tv, uno speciale su “La Grande Madre” (a Palazzo Reale a Milano fino al 15 novembre 2015, organizzata, ideata e prodotta  dalla Fondazione Nicola Trussardi curata da Massimiliano Gioni, prossimamente su Sky Arte, statev’ accuort), pensa per la prima volta nella sua vita: “vabbè dai, diamo un’occhiata….– e appena arriva sul blog/sito-…e mò? ‘ndo vado io?”

Si suicida prima della fine naturale dei suoi giorni!  

E perché  dai, l’arte è di tutti. Anche la nostra.

“La gente tiene in mano cataloghi, li sfoglia, legge i nomi passando da una tela all’altra. Poi se ne va, povera o ricca com’era venuta ed è subito riassorbita dai suoi interessi che non hanno niente a che fare con l’arte. 

Perché è venuta?

In ogni quadro (o opera N.d.A.) è misteriosamente contenuta un’intera vita, una vita piena di dolore e dubbi, di ore di entusiasmi e di luce.”

(W. Kandisnky, Introduzione a “Lo spirituale nell’arte”, 1910)

Personalmente, non ho nessuna pretesa. Solo che quando entrate a casa mia, vi sentiate accolti, guidati, accettati e all’altezza di questa intera vita, piena di dolore e di dubbi, di ore di entusiasmi e di luce.

E spero che chi vuole, mi sappia cercare. E soprattutto trovare, eh.

Annunci

6 thoughts on “Ma che cosa diavolo vuole il popolo del web dall’arte contemporanea?

      1. Direi che l’Arte Contemporanea grazie ai social e a internet in generale si sta prendendo una bella rivincita su chi l’ha snobbata. Forse manca ancora una educazione di fondo per capire certe cose, poi ci sono cose più spettacolari come la street art che non hanno bisogno di intermediari…

        Liked by 1 persona

      2. Si, sono d’accordo. In realtà nessuna forma d’arte dovrebbe avere bisogno di intermediari. Bisognerebbe fornire gli strumenti per acquisire autonomamente le competenze necessarie. E soprattutto, la storia dell’arte dovrebbe essere rivalutata nelle scuole e approfondita. Perché l’arte è la traccia più concreta del passaggio dell’uomo attraverso la storia. No?

        Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...