Che coincidentia!

Quel giorno Pieno era molto nervoso. Provava una sensazione strana. Non che si sentisse male, ma semplicemente non riusciva a darsi una definizione. Così, decise di andare a trovare Materia nella stanza del sé, o forse era del tè, non ricordo.

Appena la vide, sdraiata sul triclinio purpureo, le disse : “Oggi, non so.”

“Cosa?” Rispose lei, esibendo le sue morbide carni, mentre assaporava un chicco d’uva nera.

“Oggi…mi sento vuoto!”

Materia continuò ad assaporare, ignorandolo.

“Ma mi ascolti?” Intervenne Pieno, lamentoso.

“Oh, scusami – ribattè lei – io, invece, oggi sono del tutto assente!”

I due si guardarono, prima pensierosi, poi scoppiarono in una fragorosa risata.

Subito dopo, si scattarono una fotografia.

Il giorno successivo, Pieno ritirò la fotografia sviluppata e raggiunse Materia nella stanza del sé, o forse era del tè, non ricordo.

Appena la vide, seduta a gambe incrociate su un cuscino di seta bianca, con gli occhi socchiusi, le disse: “Oggi lo so.”

“Cosa?” Rispose lei, respirando lentamente, mentre si pettinava i lunghi capelli neri.

“Non so dirlo!”

Materia gli sorrise, continuando a lisciare la sua chioma.

Presero la foto scattata il giorno precedente e la guardarono assieme.

“Che dici, c’è troppo contrasto?” Domandò Materia all’amico.

“Non può essere solo bianco!”

“Ecco tutto!”

I due si guardarono, prima pensierosi, poi scoppiarono in una fragorosa risata.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...