Smoke gets in your eyes

15.gif

Dalla lettura del testo di Sem di stamattina, che ho trovato spassoso e drammatico al contempo, nonché denso di argomenti di discussione, parte questa mia nuova riflessione.

Grazie, Sem!

La religione è il singhiozzo di una creatura oppressa, il sentimento di un mondo senza cuore, lo spirito di una condizione priva di spirito. È l’oppio dei popoli. (Karl Marx)

Si dice, dunque, che la religione sia l’oppio dei popoli, ma io direi che sia anche il tabacco, la marijuana, la cocaina, un martini dry e tutto ciò che abbia la capacità di annebbiare la coscienza.

Sì, ho parlato di coscienza e non di razionalità. Perché ciò che distingue la Fede (con la f maiuscola per gli estimatori di dio) dalla spiritualità è esattamente questo: nella fede si perde la coscienza, in nome di una non meglio specificata e ragionata divinità, nella religiosità si perde la razionalità, in piena coscienza di sé.

La religione è ciò che trattiene i poveri dall’assassinare i ricchi. (Napoleone Bonaparte)

Che, però, non impedisce ai suoi officianti di  martirizzare, perseguitare, sacrificare fedeli e infedeli per difendere dio, assetato di sangue e soldi al quale non è bastato creare un universo perfettamente funzionante, ma cerca un minuscolo e ridicolo staticello su una terra, piccolissimo frammento di un sistema infinito, violentata dalla stupidità umana, per proclamare la sua grandezza.

Un dio davvero bizzarro, non credete? Quanto meno divertente.

Nello spirito, si stacca il cervello, fonte inesauribile di infinite incomprensioni, costruzioni mentali che partono da premesse “sensoriali” male interpretate, e si accende il cuore.

In questo modo, tutti gli altri sensi si dilatano, si espandono e diventano capaci di percepire, nell’assenza dei ragionamenti, il fiorire di un bocciolo, la goccia che scava la pietra in una grotta lontanissima.

“Che ci piaccia o no, siamo noi la causa di noi stessi. Nascendo in questo mondo, cadiamo nell’illusione dei sensi; crediamo a ciò che appare. Ignoriamo che siamo ciechi e sordi. Allora ci assale la paura e dimentichiamo che siamo divini”. (Non cito. Divertitevi)

 

 

Annunci

2 thoughts on “Smoke gets in your eyes

  1. Carissima…
    siccome stavo già impostando le puntate di domani (già chiusa) e di dopodomani… (ancora in lavorazione)… avevo appena trascritto per conto mio l’opinione di C. Marx… e poi pensa alla mia espressione a punto interrogativo/esclamativo nel momento in cui me la ritrovo qui da te, 30 secondi dopo, in maniera assolutamente speculare!!!
    E qui, come dice Cetto Laqualunque… SCATTA L’APPLAUSO!!!

    PS: per i lettori che mi vedono qui nominato (grazie Nina), sappiate che il mio blog è privato. Se chiedete di entrare, sia noto che esaminerò preventivamente i vostri Blog moooolto attentamente, servendomi anche dei RIS di Parma e del Capitano (adesso Colonnello) Ultimo per capire che razza di tipi o tipe siete, prima di decidere se autorizzarvi all’ingresso… a vostro rischio e pericolo.

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...