Chi ha paura del Lupo?

Nea, credo di averlo già detto, è un posto strano, dove i destini si incrociano, folli protagonisti di carte misteriose, mischiate in modo bizzarro, sul vecchio tavolino tondo di una maldicente fattucchiera.

Non posso certo conoscere quale percorso, individuale e collettivo, le magiche coincidenze segnano, ma mi piace vedere come le anime si intrecciano, sconosciute compagne si ri-conoscono, e, infine, si mischiano come colori sulla tavolozza. Dense e policrome, dipingeranno il mondo.

E’ così che ri-incontro Renato Borea, eclettica mente attiva e attenta, in continuo movimento, in perenne ricerca di equilibrio emozionale, in trepidante attesa di vederli, i colori che avrà questo mondo.

In questo progetto di pittura della realtà, Renato ha deciso di essere partecipativo.

E’ sempre un’emozione vedere che sono i giovani, oggi, ad avvertire l’urgenza di allontanare il grigio di fondo che ci sta ingoiando tutti quanti, nell’apatia più preoccupante.

“Questo movimento è nato dalla voglia di riunire artisti partenopei di diverse estrazioni culturali e provenienza. L’esigenza è nata quando le realtà che circondano i locali notturni sono, troppe volte, stereotipate. La maggior parte dei locali propone serate all’insegna dell’etichetta,  abbastanza “standardizzate”. Tutto questo mi ha stufato e già due anni fa, iniziai questo percorso con l’intento di riunire diversi personaggi eclettici della mia città.  Ho cercato, e ottenuto, un incontro diverso dall’ordinario. L’idea è di esporre opere d’arte che raccontino la vita delle personalità di chi le ha create, considerando non solo le arti visive, ma anche quelle sonore.

L’obbiettivo comune è creare un momento in cui accrescere il proprio animo e la propria conoscenza artistica ed è rivolto pure a chi non si è mai avvicinato a questa realtà.”

Una decisione radicale di smuovere le cose dal profondo, quella di Renato e de Il ritrovo degli artisti, a partire già dalla prima edizione dell’evento che si è tenuta l’anno scorso.

“Se la prima edizione è avvenuta in un sito museale nel sottosuolo di Napoli, quest’anno ho deciso di ritornare alle origini, di ritornare da amici di una vita con cui tanti anni fa è iniziato il mio avvicinamento agli eventi ” ludici per adulti” .

Dopo un breve periodo in cui le nostre strade si sono separate, ora ho deciso di portare il mio progetto nel loro/nostro locale, che si trova nei pressi di Pompei (il legame con le viscere di Napoli non mi ha ancora abbandonato, come vedi, dal sottosuolo alle radici della cultura partenopea).

La Tana del Lupo è un locale o meglio un’associazione culturale, il cui fondatore è Francesco Santonicola, creata a misura d’uomo, in cui le leggi dei grandi club sono lontane.

Venire a trovarci è come ritrovarsi a una grande festa. Qui ci si riconosce in sintonia, con lo scopo di arricchire gli interessi individuali, migliorare la collettività, confrontarsi e valorizzarsi in maniera più che gradevole.”

Infatti, nell’evento, si accosteranno sapientemente la buona arte, la buona musica e il buon cibo.

“L’evento  sarà aperto da un concerto  di piano e voce jazz con Alfonso Todisco & Gep. A seguire musica Deep&House con i deejays e produttori DevilsOfMusic.

La mostra sarà allietata da un calice di vino rosso Solopaca DOC (primo vino nel Sannio ad aver ottenuto il riconoscimento di origine controllata D.O.C. nel 1974 ) e sarà accompagnata da un tagliere di prodotti locali DOP.”

Gli artisti visivi in esposizione provengono dalle Accademie di Belle arti, ma sono anche autodidatti e professionisti del settore.

 

Gia Llu / Alfonso Nappo / Felicia M. Iannone / Nicola Pepper / Francesca Chiantese

Cari amici di Nea, se volete rendervi attivi nel cambiamento, non potrete non partecipare:

23 gennaio ore 21.00

24 gennaio ore 02.30

La Tana del Lupo, Via Zara n. 155, Scafati (SA)

Tutte le info alla pagina Facebook dell’evento “Il Ritrovo degli Artisti 2016”

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...