IO L’AMORE IMMAGINO

Oggi, in occasione della giornata di San Valentino,

condivido  con voi una poesia sull’amore immaginato, desiderato, ambito, sognato.

Queste parole arrivano dalla bocca e dal cuore di una persona che non conosco “fisicamente”, ma che mi sorprende ogni volta con un aspetto di sé inaspettato, che rompe gli schemi mentali entro i quali l’ho inserita con mia dichiarata sorpresa. E che scrive cose assolutamente stridenti con l’immagine che vuol dare della sua personalità.

Che poi, l’Amore cos’è, appunto, se non dare alla Vita la possibilità di meravigliarci e lasciarci incantare dai suoi inattesi insegnamenti?

Buona lettura, innamoràti!

(Immagine in evidenza, Amor Sacro e Amor Profano, Tiziano Vecellio, 1515, Galleria Borghese, Roma)

Pensavo al colpo di un martello
Che spacca il lucchetto,
Ad un caccia che irrompe
Dentro il muro del suono,
Che ci volesse un thriller
Per un finale buono.

Ma è l’iniezione morbida

Del medico migliore.
L’azzurro pastello
Per i cieli sereni
Di una giornata di aprile
Che profuma d’estate.

Aspettarsi l’improvviso
Poi scovare un viso
E chiamarlo “tu”.

Pronunciarti nel sonno
E al telefono senza motivo,
Dirti tesoro
Perché al risveglio sei qui.

Io l’amore immagino
Che mi arrivi così.

Annunci

4 thoughts on “IO L’AMORE IMMAGINO

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...