La cavalcata

“NON SIAMO PRINCIPESSE DA SALVARE
MA REGINE COSCIENTI DI SE STESSE”

Ho riflettuto molto su queste parole.
Ho riflettuto sul fatto che la Donna è accoglienza, pazienza e accettazione.

Ma carusi, per come fracassate i maroni voi maschi, è davvero difficile mantenere la corona in perfetto equilibrio!

Che con l’energia femminile armonizzata, quella maschile risorge; che sono le madri castranti il problema dell’uomo insicuro; che è il padre stile “mein fuhrer” il problema del buco interiore femminile; che bla bla bla

Cioè, credevo che Freud fosse morto da un pezzo e con lui tutte le sue teorie del cazzo.

Io una cosa sola dico: ognuno deve prendere il controllo di se stesso. Maschio, femmina o qualunque cosa senta di essere.
Qualunque sia stato il nostro percorso: che siamo stati amati alla follia di un amore meraviglioso o che siamo stati bastonati dalla mattina alla sera da un padre ubriaco e violento o che abbiamo avuto una madre ansiosa e folle, ognuno a un certo punto ha la POSSIBILITA’ di assumersi la responsabilità della propria vita.

Purtroppo quel che accade, o è accaduto e accadrà, non possiamo controllarlo, è al di fuori della nostra portata. Appunto, accade.

Possiamo, intanto, cominciare a renderci conto che è così, che non esiste alcuna macumba, ma qualcosa tipo un karma con cui per motivi a noi ignoti, dobbiamo NECESSARIAMENTE confrontarci.

Possiamo in un momento tutti – ma proprio tutti eh, non solo gli illuminati, gli iniziati, i filosofi underground – possiamo prenderci carico del nostro destino.

Molto semplice, troppo, tessere la morale dei giorni passati. Decisamente più ardua l’applicazione di tale deduzione alla vita pratica contemporanea.

Tu sei una Regina, Lui è un Cavaliere e cazzi e mazzi vari.

Per quel che ne so io, i tempi sono duri.
Per quel che riguarda me, perciò, parto ogni mattina a cavallo, con arco e frecce e punto alle sconfinate terre che si disperdono dentro di me.

(Immagine in evidenza: Photo by Annie Leibovitz, Jessica Chastain as “Merida”, The Brave, 2012,W. Disney Company)

Annunci

23 thoughts on “La cavalcata

  1. Non so quanti lo sappiano o ci riflettano, ma la parola “donna” è di per sé un atto di dedizione immensa: deriva – immagino tu lo sappia già, ma metti che a qualcuno suoni nuova questa cosa… – dal latino DOMINA, cioè “signora”, “padrona”. L’iniziativa fu dei poeti medievali – ancora pregiudizi su quell’epoca? – i quali ripresero nelle loro lingue un uso metaforico degli elegiaci latini – soprattutto Ovidio, credo – e completarono la traslazione di significato.

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...