Enjoy

L’Ateo ha uno svantaggio evidentissimo rispetto al Mistico: il Mistico è certo che Dio esiste perché lo ha trovato, l’Ateo invece non potrà mai essere certo che Dio non esiste proprio perché non l’ha trovato.

Questo perché quando si trova qualcosa possiamo essere certi che esiste, ma quando questo qualcosa non si trova, non possiamo mai essere certi che non esista.

E sarà proprio su questa sua certezza che il Mistico fonda il suo credo.
Viceversa l’Ateo è solo su quella sua incertezza che può fondare il suo non credere.

Ragion per cui, il Mistico crede non per fede ma per constatazione diretta, mentre L’Ateo è costretto a non credere per Fede, perché non ha mai avuto una constatazione concreta del suo non credere.

Concludendo, il Mistico è un razionale, l’Ateo un fideista.

Marco Borghini

Annunci

5 risposte a "Enjoy"

  1. Un discorso simile è stato fatto, a suo tempo, anche dal professore di filosofia che avevo al liceo; in quel caso, però, le posizioni del mistico e dell’ateo erano sullo stesso piano, perché si partiva dall’impossibilità – diciamo kantiana – di dimostrare entrambe le tesi. Ho la sensazione che ogni singola branca del pensiero arrivi a risposte diverse in base agli strumenti che ha.

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...