NIGHT AND DAY

Da una parte, la tendenza a essere, a trasformarsi lentamente, ma inesorabilmente, nell’opposto, secondo la necessità delle circostanze.
Fluidità, plasticismo, adattamento.
Nessuna intromissione morale, piuttosto geometria della Creazione.

Gli opposti, in dinamismo circolare, garantiscono i cicli e i ricicli cosmici, in un continuo rinnovamento.

Ogni cosa universale e macrocosmica procede da questo movimento espansivo e autogenerante.

Dall’altro, due opposti che, pur toccandosi e combaciando, addirittura sovrapponendosi, procedono con movimento uguale e contrario, uno orario e uno antiorario; uno individuando “il cammino” del Sole, l’altro disegnando la rotazione sincrona della Luna.

Ruoli, personalità, identificazione.
La questione morale s’insinua.

Resurrezione e morte.
Nascita e ritorno.

Il passaggio dall’uno all’altro stato è determinato da quel fuoco centrale che separa, eppure non divide, anzi resta l’unico chiodo a cui appendere l’interezza, l’unico momento in cui è possibile essere mai vivi e mai morti.

Gli opposti, nel progressivo incontrarsi, garantiscono i corsi e i ricorsi storici, in una continua ricerca di equilibrio.

Ogni cosa individuale e microcosmica procede da questo movimento ondulatorio e introflesso.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...