L’Eco della Rosa

Spesso gli scrittori scrivono delle cose perché hanno un bel suono, ma questo non significa che significhino qualcosa. Poiché non amo i dietrismi e a questi preferisco di gran lunga i fenomeni, dirò che un’eufonia è sempre qualcosa, è sempre manifestazione, è sempre espansione. Il “bel” suono (proprio perché bello non è casuale ma causale) … More L’Eco della Rosa

Nina da Messina: da “trovatrice” a cercatrice

“Tapina me che amava uno sparviero, amaval tanto ch’io me ne moria; a lo richiamo ben m’era maniero, ed unque troppo pascer nol dovia. Or è montato e salito sì altero, assai più altero che far non solia; ed è assiso dentro a un verziero, e un’altra donna l’averà in balìa. Isparvier mio, ch’io t’avea … More Nina da Messina: da “trovatrice” a cercatrice

Esperimento #1

In linea di massima, non sono molto attratta dal romanzo come genere letterario. Qualche tempo fa, però, in preda a un raptus creativo sorto da un sogno, ho scritto queste righe.