Manuale pratico per lo scrittore moderno

Scrivere non è rendere ordinarie storie assurde e improbabili, ma saper raccontare la banalità della vita in modo straordinario. Occorrono conoscenza di grammatica, sintassi, analisi logica. Non guasta qualche lingua antica e anche una sola contemporanea. E poi, serve conoscere l’uomo.La scrittura è la cristallizzazione di uno stato mentale. Quando scriviamo, fissiamo un determinato schema … More Manuale pratico per lo scrittore moderno

No title

L’impatto dello shock violento dell’emergenza sanitaria spalmato sul lungo termine (diluito strategicamente attraverso terrore mediatico per mesi e mesi) ha per effetto ultimo e pilotato, l’accettazione della condizione di irrealtà come normalità, a fronte dell’apparente riacquisizione della rassicurante routine individuale. Della serie, dovremo pur tornare alle nostre vite! Quali vite, di grazia?

L’Eco della Rosa

Spesso gli scrittori scrivono delle cose perché hanno un bel suono, ma questo non significa che significhino qualcosa. Poiché non amo i dietrismi e a questi preferisco di gran lunga i fenomeni, dirò che un’eufonia è sempre qualcosa, è sempre manifestazione, è sempre espansione. Il “bel” suono (proprio perché bello non è casuale ma causale) … More L’Eco della Rosa

Nina da Messina: da “trovatrice” a cercatrice

“Tapina me che amava uno sparviero, amaval tanto ch’io me ne moria; a lo richiamo ben m’era maniero, ed unque troppo pascer nol dovia. Or è montato e salito sì altero, assai più altero che far non solia; ed è assiso dentro a un verziero, e un’altra donna l’averà in balìa. Isparvier mio, ch’io t’avea … More Nina da Messina: da “trovatrice” a cercatrice

Esperimento #1

In linea di massima, non sono molto attratta dal romanzo come genere letterario. Qualche tempo fa, però, in preda a un raptus creativo sorto da un sogno, ho scritto queste righe.